Prosegue la collaborazione tra la Dodicilune e Vince Abbracciante. Giovedì 28 marzo, distribuito in Italia e all’estero da Ird e nei migliori store online da Believe Digital, esce Terranima, nuovo progetto discografico del fisarmonicista e compositore ostunese, prodotto dall’etichetta discografica pugliese con il sostegno di MiBAC e SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.

Nelle nove composizioni originali Vince Abbracciante è affiancato dall’ensemble, già al suo fianco nel precedente lavoro “Sincretico” (Dodicilune, 2017), composto da Nando Di Modugno (chitarra), Giorgio Vendola (contrabbasso) e dall’Alkemia Quartet – Marcello De Francesco e Leo Gadaleta (violino), Alfonso Mastrapasqua (viola) e Giovanni Astorino (violoncello) – arricchito per questa nuova produzione dalla presenza di Gabriele Mirabassi (clarinetto), Aldo Di Caterino (flauto), Nicola Puntillo (clarinetto basso), Giuseppe Smaldino (corno, shell) e Pino Basile (percussioni).

 
Terranima propone una vera e propria musica da crocevia. In essa si incrociano istanze, desideri e sogni che profumano di terre lontane e di idee esotiche, pur restando fortemente ancorata alla terra della nascita e del nòstos. Negli arabeschi sonori creati da Abbracciante ci si trova un che di antico e un che di nuovo. C’è il sapore della terra salentina, generoso come un vino rosso primitivo, che pulsa, che innerva i non pochi abbandoni ad idee popolari e che ribadisce il forte legame dell’autore con quella Puglia così aspra eppure incredibilmente generosa come una madre. E c’è allo stesso tempo, la gentilezza del sospiro jazz che ricorda Astor Piazzolla con inesausta malinconia. Il disco è esprime il senso  di un’intera regione: colta e popolare. Per ordire questa trama, Abbracciante utilizza lo strumento principale della musica popolare italiana, la fisarmonica, in un discorso che diventa una sola voce con gli archi dell’orchestra e con la voce solista di uno straordinario ospite solista, Gabriele Mirabassi. Se Astor Piazzolla, anche lui pugliese di origine, fosse nato oggi, suonerebbe questa musica.

• Track List

1 – Saltarello in Dodicilune
2 – Impressioni di Puglia
3 – Fantasia Terranima
4 – Requiem per un Ulivo
5 – Fuga a Sud
6 – Choro 5
7 – Genipabu
8 – La Borsini
9 – Serenata del Canto e dell’Incanto

All compositions and arrangements by Vince Abbracciante (Dodicilune edizioni)

• Personnel

Vince Abbracciante – accordion
Gabriele Mirabassi – clarinet
Aldo Di Caterino – flute
Nicola Puntillo – bass clarinet
Giuseppe Smaldino – horn, shells
Nando Di Modugno – guitar
Giorgio Vendola – double bass
Pino Basile – tambourine, percussions
Alkemia Quartet
Marcello De Francesco – violin
Leo Gadaleta – violin
Alfonso Mastrapasqua – viola
Giovanni Astorino – cello

 

• Recording Data

Total time 57:53 STEREO DDD
(p) 2019 DODICILUNE (Italy)
(c) 2019 DODICILUNE (Italy)
www.dodicilune.it
CD DODICILUNE DISCHI Ed421
8033309694214Produced by Dodicilune edizioni, Italy
Label manager Maurizio Bizzochetti (www.dodicilune.it) 
A project conceived and directed by Gabriele Rampino
Artistic production Vince Abbracciante
Recorded 14, 15, 16 Dicember 2018 at Sorriso Recording Studio, Bari, Italy 
Mixed 10, 11 January 2019 at Sorriso Recording Studio, Bari, Italy 
Mastered 12 February 2019 at Sorriso Recording Studio, Bari, Italy 
Sound engineer Tommy Cavalieri
Cover m MFG_Fotografia
Photos by Gabriele Rampino
Contact: booking@vinceabbracciante.com
Vince plays Borsini K1 plus accordion, Cagnoni hand made reeds HQ35