26 GENNAIO 2017, ORE 20.30
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA, SALA SINOPOLI, ROMA

Voce narrante: Peppe Servillo

Il concerto propone, in prima assoluta, un repertorio tipico degli Anni Trenta: jazz, kabarett, canzonette, avanspettacolo, un tipo di musica molto presente a Ferramonti dove si ritrovano compositori amici e compagni di studio di Kurt Weill, jazzisti e musicisti klezmer.
Ci saranno anche brani di musica classica, canto corale e pezzi tratti dal repertorio ebraico, tra cui uno struggente Kaddish e una bellissima “Ciaccona” del compositore italiano Tomaso Antonio Vitali, scritta nel 1700: la partitura è stata ritrovata tra i molti documenti musicali di Ferramonti, raccolti dagli internati.

Straordinario il cast dei musicisti: Fabrizio Bosso, guest star apprezzata internazionalmente, con la sua tromba; e un gruppo di virtuosi come Vince Abbracciante alla fisarmonica, Giuseppe Bassi al contrabbasso, Seby Burgio al pianoforte, Andrea Campanella al clarinetto, Daniel Hoffman al violino, Eyal Lerner voce e flauto. Le voci sono quelle di Lee Colbert, Myriam Fuks, Giuseppe Naviglio. Con il Coro Petrassi e il Coro C. Casini dell’Università di Roma Tor Vergata, direttore Stefano Cucci.
Regia di Fabiano Marti.
Arrangiamenti musicali: Vince Abbracciante, Giuseppe Bassi, Seby Burgio.
Ricerca musicale di Raffaele Deluca.
Testi di Viviana Kasam e Fabiano Marti.
Direzione artistica di Michelangelo Busco.
Consulenza storica di Carlo Spartaco Capogreco.

In occasione del Giorno della Memoria, Serata colorata, rievoca le musiche composte e suonate dai musicisti internati a Ferramonti, uno dei più grandi campi fascisti della Seconda Guerra Mondiale. Nonostante le condizioni di privazione estrema, ferveva l’attività artistica, tra cui i concerti definiti Bunter Abend (Serata Colorata), vivaci intrattenimenti musicali in una baracca adibita a sala concerti. Una storia eccezionale di cui si sono quasi perse le tracce, che torna a vivere grazie all’imponente lavoro di recupero e ricerca musicale di Raffaele Deluca, musicista e musicologo del Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano.

Il concerto, che è il quarto consecutivo organizzato da Viviana Kasam e Marilena Citelli Francese per il Giorno della Memoria, ha il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è promosso dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane con il supporto della Regione Calabria e dell’Università Ebraica di Gerusalemme in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

IL CONCERTO SARÀ TRASMESSO IN DIRETTA E IN VIDEOSTREAMING DA RAI 5.

Ritiro biglietti presso il Botteghino Centrale dell’Auditorium
a partire dal 19 gennaio con orario 11-18

Poiché ci sarà la diretta Rai5 e saranno presenti autorità istituzionali, si chiede cortesemente al pubblico di prendere posto in sala entro le ore 20.15.